La Silicon Valley batte la Old Economy, soprattutto quella legata al petrolio. Facebook supera ExxonMobil e si afferma come la quarta società al mondo per capitalizzazione di mercato. A precederla Apple, Google e Microsoft. E proprio al vertice arriva lo scossone: Alphabet, la holding a cui fa capo Google, strappa ad Apple lo scettro di regina del mondo per capitalizzazione di mercato.

 

Yahoo! - Unico neo in una Silicon Valley che domina la scena dei mercati a stelle e strisce è Yahoo!. La società guidata da Marissa Mayer si appresta ad annunciare una drastica cura dimagrante, tagliando il 15% della forza lavoro e chiudendo alcune divisioni.

 

Silicon Valley - Guidata dal successo di Google e Apple la Silicon Valley è salita alla conquista del mondo, complice anche il crollo delle quotazioni del petrolio che stanno creando non poche difficoltà ai colossi del settore. La conferma arriva con la stangata di S&P. Con i prezzi del petrolio che affondano, l'agenzia taglia la propria valutazione su Shell e mette il rating sotto osservazione con implicazioni negative. Sotto osservazione con possibilità di downgrade anche i rating di altre cinque colossi europei, inclusa Eni.

 

Facebook - Il sorpasso di Facebook ai danni di Exxon ne è un'altra dimostrazione. Scavalcando Exxon, il social network supera anche Berkshire Hathaway, la holding guidata da Warren Buffett. E spaventa Google. Superata Apple, è Facebook a far tremare Google. In palio, in questo caso, c'è il mercato della pubblicità digitale mobile, dove Facebook ha compiuto passi da gigante.

Google ha il 33% dei ricavi del mercato globale dell'internet mobile, a fronte del 17% di Facebook. Ma il social network è stato più rapido a muoversi nel mobile e questo potrebbe costare a Google.