Sconto sul prezzo di benzina e gasolio nei weekend estivi. E' l'iniziativa lanciata da Eni con l'omonima campagna "Riparti con Eni". Durante i week-end dal 16 giugno al 2 settembre la compagnia petrolifera ridurrà il costo del carburante (di circa 20 centesimi rispetto alla modalità servito) per tutti i consumatori che faranno rifornimento in modalità iperself (ovvero in maniera autonoma) dopo aver effettuato il pagamento mediante gli appositi accettatori di banconote e bancomat (qui il comunicato stampa). Saranno interessate circa 3.000 stazioni Eni e Agip su tutto il territorio. A partire dal 15 giugno sarà pubblicato sul sito di Eni l'elenco delle stazioni che aderiscono all'iniziativa.

Sconto "indicativo" di 20 centesimi - La compagnia petrolifera propone, in sostanza, uno sconto di circa 20 centesimi (rispetto alla modalità servito) per chi farà rifornimento dalle 13 del sabato alle 24 della domenica in modalità iperself, vale a dire dopo aver effettuato il pagamento in contanti o con il bancomat con gli appositi strumenti, fino a esaurimento scorte. Ogni settimana l'azienda deciderà quale sarà il prezzo valido per quel weekend: sabato e domenica prossimi, per esempio, la benzina costerà 1,6 euro al litro e il gasolio 1,5 euro, per un risparmio medio di 10 euro a pieno.
Si tratta di un "gesto per le famiglie italiane che vivono un momento di grande difficoltà" ha dichiarato l'amministratore delegato della compagnia petrolifera Paolo Scaroni. E ha aggiunto: "Ogni litro venduto in più sarà una perdita: ma non la consideriamo tale, perché si tratta di un investimento reputazionale e commerciale".

Consumatori: grande beneficio per automobilisti - Soddisfatte le associazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori secondo le quali l'iniziativa "rappresenta sicuramente un gran beneficio per gli automobilisti, tartassati dai continui aumenti dei carburanti". Secondo le due associazioni "le ripercussioni positive di tale operazione comporteranno anche un trascinamento competitivo per l'intero settore, particolarmente importante e necessario in una fase come questa". Dalla promozione, inoltre, si evince che che "al di là di questo circuito vi è il margine per un notevole calo dei prezzi dei carburanti. Questo è ciò che rivendichiamo con grande determinazione all'Eni e alle altre compagnie".
Positivo anche il commento dell'Unione nazionale consumatori, che parla di "iniziativa condivisibile", chiedendo però che "sia spiegata bene negli spot, altrimenti sarà solo un modo di tradire i consumatori".

Assopetroli chiede verifiche all'Antitrust  - Diverso il parere di Assopetroli che ha deciso di chiedere all'Antitrust di verificare se l'iniziativa 'Riparti con Eni' "non fermi lo sviluppo della concorrenza". Lo annuncia in una nota il presidente Franco Ferrari Agardi, secondo cui bisogna verificare se si possa trattare di "una operazione di dumping".