Settimana di disagi per il trasporto aereo in Europa. Due delle maggiori compagnie del Vecchio Continente, Lufthansa e Iberia, lasceranno infatti a terra tra martedì 27 marzo e giovedì 29 complessivamente oltre 800 voli a causa di alcuni scioperi proclamati a livello nazionale.

Lufthansa, cancellati 400 voli - Martedì 27 marzo, la compagnia tedesca cancellerà 400 voli (Qui l'elenco completo) a causa di uno sciopero del personale addetto allo smistamento dei bagagli e alla sicurezza negli aeroporti in Germania. Lo ha detto a Bloomberg la portavoce della compagnia Sandra Kraft. Il più colpito sarà l'aeroporto di Francoforte, dove il personale scioperante si asterrà dal lavoro nella mattinata per nove ore e mezza. Negli altri aeroporti tedeschi lo sciopero avrà una durata minore. La protesta è proclamata dal sindacato Verdi, che chiede salari più alti per i dipendenti pubblici. (Controlla qui lo stato del tuo volo)

Il 29 sciopero nazionale in Spagna -
Giovedì 29 marzo i disagi si sposteranno in Spagna, dove la compagnia aerea Iberia ha annunciato di avere cancellato oltre 400 voli per lo sciopero generale proclamato dai sindacati contro la riforma del lavoro varata dal premier Mariano Rajoy. La maggior parte dei voli cancellati è gestita direttamente da Iberia, gli altri dalle filiali, in particolare Air Nostrum.
In particolare per Iberia, dei 342 voli previsti, 222 sono stati annullati, ha indicato un portavoce Qui l'elenco dei voli che restano a terra. Air Nostrum ne ha invece annullati 202 (Clicca qui per capire quali sono). Iberia precisa di aver "flessibilizzato le tariffe per facilitare, per quanto possibile, il cambio dei biglietti ai clienti coinvolti da queste cancellazione, o il rimborso nel caso in cui non si riescano a trovare alternative". Il servizio minimo concordato con il ministero dei trasporti prevede il funzionamento durante lo sciopero generale del 10% dei voli nazionali e del 20% di quelli con l'Europa.