Guarda anche:
Blackberry in tilt: mail bloccate in tutta Europa

Non c’è pace per i possessori del Blackberry. Dopo i disagi di lunedì 10 ottobre, martedì è stata un’altra giornata di passione per gli utenti. E questo nonostante Rim, Research in Motion, avesse annunciato la risoluzione dei problemi.
"Ieri, alcuni utenti Blackberry nella regione Emea (Europa, Medio Oriente, Africa, ndr) hanno registrato ritardi nei servizi. La questione è stata risolta e i servizi stanno operando normalmente", ha spiegato Rim in un comunicato diffuso alle 7:50 ora italiana.
In tanti però continuano ad avere difficoltà a connettersi e ad accedere alla mail.
Gli utenti Vodafone hanno ricevuto un sms intorno alle ore 14 di martedì 11 ottobre: “Gentile cliente, Blackberry ci ha informato di nuovi disservizi sulla mail. I problemi sono indipendenti da Vodafone. La informeremo a problema risolto”.

Sul web molti si lamentano e sono migliaia i tweet che piovono in queste ore da ogni parte del mondo: dall'India, dalla Spagna, dalla Gran Bretagna e ovviamente dall'Italia.

Con i disservizi aumentano le grane per Rim, sempre più considerata come oggetto di una possibile acquisizione. L'azienda fino a poco tempo fa controllava il mercato delle email corporate poi ha iniziato a perdere terreno con l'affermarsi dell'iPhone e degli smartphone con Android.

L'interruzione delle email in Europa si aggiunge al blocco del Messenger BlackBerry dello scorso mese in America. Ad alimentare la pressione sui vertici di Rim anche lo scarso successo del tablet Playbook. In settembre i titoli di Rim sono scesi del 20% dopo i risultati trimestrali, alimentando le prospettive per una vendita della società e una nuova leadership.