COMMENTA NEL FORUM

Guarda anche:

Playstation, rubati i dati di 77 milioni di clienti
Ripristino graduale per il Playstation Network

Ancora problemi per i servizi online di Sony. La multinazionale giapponese, mercoledì 18, è stata costretta a spegnere momentaneamente il PlayStation Network per risolvere un problema di sicurezza. I servizi di Sony erano tornati gradualmente a funzionare pochi giorni fa, a un mese di distanza dal clamoroso attacco hacker in cui erano stati rubati i dati personali di decine di milioni di utenti.

Questa volta però i pirati informatici non c'entrano. Almeno stando a quanto ha scritto Patrick Seybold, portavoce di Sony, sul suo blog: "Abbiamo temporaneamente messo offline il Network ma non c'è stato alcun attacco. C'era un problema che abbiamo risolto". Il problema, si legge nel post, viene identificato come un "Url exploit", cioè un codice che sfruttando una vulnerabilità permette a un hacker di entrare il possesso di un account.

Sony ha poi invitato i 77 milioni di giocatori online iscritti al Network a cambiare le password tramite la PlayStaion 3 e non attraverso il sito. Il bug infatti, come conferma anche il blog Nyleveia, riguardava proprio le operazioni di ripristino delle password via web.