Sapere se i propri amici sono nelle vicinanze, nello stesso quartiere o magari allo stesso concerto. E' l'ultima frontiera della condivisione online abbracciata da Facebook, che ha appena annunciato il lancio di "Places", un servizio per telefonini con cui rendere noto in quale luogo ci si trova in ogni momento della giornata.

Per ora attivo solo negli Stati Uniti, Places consente di condividere la propria posizione con un check-in. In pratica, spiega il responsabile del servizio Michael Sharon sul blog di Facebook, basta selezionare da un elenco il luogo più vicino a quello in cui ci si trova - un parco, un ristorante, un locale - per scoprire se qualcuno dei propri amici è nelle vicinanze.

Per tutelare la privacy, sottolinea Sharon, ogni utente può scegliere se e a chi rendere nota la propria posizione. Il servizio sfrutta il Gps ed è dedicato ai telefonini. Per usarlo occorre aggiornare l'applicazione di Facebook per iPhone oppure collegarsi, sempre con un cellulare, al sito touch.facebook.com.

In futuro la rete sociale conta di estendere il servizio ad altre nazioni e dispositivi mobili. L'ingresso di Facebook nel settore dei servizi basati sulla geolocalizzazione potrebbe dare del filo da torcere a prodotti come Foursquare e Gowalla, che sono presenti nel mercato da tempo, ma che non possono contare sugli oltre 500 milioni di utenti calamitati dal re dei social network.