Gli utenti sono sempre più indispettiti, la bibbia dei consumatori Usa dà il suo parere negativo, voci parlano di un richiamo del dispositivo e il titolo cede in Borsa, mentre aleggia lo spettro di una class action che potrebbe costare centinaia di milioni.
Lungi dal placarsi, le polemiche sull'iPhone 4 continuano a montare. E dopo le risposte poco convincenti delle scorse settimane Apple ha convocato i giornalisti e nella conferenza stampa di venerdì 16 luglio annuncerà cosa intende fare per risolvere i problemi di ricezione del nuovo melafonino.

Lanciato il 24 giugno in cinque mercati, l'iPhone 4 ha avuto un esordio fortunato, con 1,7 milioni di unità vendute in tre giorni. Parallelamente agli acquisti, però, sono cresciuti anche i guai, a causa di un problema di ricezione legato al design dell'antenna.
Di fronte all'aumentare dei reclami Apple sembra aver preso la situazione alla leggera. Da principio ha consigliato usare una custodia protettiva o di cambiare impugnatura del telefono, evitando di toccare l'angolo in basso a sinistra della scocca. In seguito ha parlato di un algoritmo sbagliato che indicherebbe meno 'campo' di quello realmente disponibile e ha promesso un aggiornamento del software in grado di risolvere l'inconveniente.

Secondo Bloomberg, però, che cita una fonte interna all'azienda, Steve Jobs era a conoscenza dei possibili problemi con l'antenna.
L'anno scorso, scrive l'agenzia, Ruben Caballero, uno degli ingeneri ed esperto antennista di Apple, nella fase iniziale di progettazione avrebbe informato i piani alti della società che il design dell'antenna avrebbe potuto causare la caduta delle chiamate. E stando a quanto riferito da un'altra fonte, anche un operatore partner della società avrebbe manifestato preoccupazioni sull'antenna prima del lancio del 24 giugno.
L'ultimo modello del melafonino ha un'antenna metallica che circonda la parte esterna del dispositivo che, sempre secondo quanto riferito dalla fonte, sarebbe stato meglio dividere in sezioni separate per creare delle antenne individuali in grado di gestire le diverse frequenze radio delle reti wireless. Se si tocca con le dita una delle linee di congiunzione tra le sezioni, ha aggiunto, si può interferire con il segnale.

Massimo Morando, direttore di Cellulare Magazine, spiega a Sky TG24Mattina qual è il problema che interessa Iphone4.