Nel 2009 i consumi caleranno ancora dell'1,9%, mentre i primi segnali di "lieve ripresa" arriveranno nel 2010, con un aumento dello 0,6%. Queste le stime di Confcommercio. Il prodotto interno lordo del Paese, sempre secondo le previsioni del Centro Studi, crollerà a -4,8% nel 2009 e rivedrà il segno più nel 2010 (+0,6%). La ripresa si consoliderà solo nel 2011, quando Confcommercio prevede un incremento del pil dello 0,8%. C'è però un settore che non conosce crisi ed è quello della telefonia, i cui consumi l'anno scorso hanno fatto registrare un +15,4%. Dal 2002 al 2008 la spesa per i telefonini in Italia è aumentata addirittura del 189%.