Non serve pedalare veloci come al Giro d’Italia. Per vincere il Giretto l'importante è essere in tanti. Con questo spirito torna venerdì 11 maggio la seconda edizione del campionato nazionale della ciclabilità urbana organizzato in 25 città italiane dai Comuni partecipanti. Scopo della gara promossa da Legambiente, Fiab e Città in Bici è quello di contare quante persone, in città, scelgono la bicicletta per i propri spostamenti quotidiani e verificare quanto le due ruote siano un mezzo di trasporto a tutti gli effetti inserito nell'ambiente urbano. E allora l’invito delle tre associazioni per venerdì è quello di non usare auto o motorini e nemmeno metro o bus. Ma di andare tutti a scuola o al lavoro solo pedalando. Alcuni check point dislocati nel territorio comunale permetteranno di capire, in ognuna delle città, qual è la percentuale di spostamenti in bici e quale il numero di ciclisti in circolazione. Saranno conteggiate due categorie di veicoli: le biciclette e tutti i mezzi a motore esclusi i bus che si muovono in direzione d'ingresso verso il centro città. E così verrà assegnata la maglia rosa alle città più ciclabili d’Italia.

I Comuni si sfideranno tra loro divisi in tre gironi a seconda del numero di abitanti. Nel girone delle grandi città, oltre i 250mila abitanti, cercheranno di superarsi Milano, Torino, Genova, Venezia, Verona, Firenze, Bologna, Roma e Bari. Nella categoria città medie, oltre 100mila abitanti, correranno Trento, Padova, Vicenza, Ferrara, Modena, Ravenna, Brescia e Reggio Emilia. Nel gruppo delle più agili, invece, le città con meno di 100mila abitanti, competono Pordenone, Pesaro, Udine, Schio, Lodi, Carpi, Pisa, Grosseto e Saronno. In occasione del Giretto, tutti questi Comuni sono stati invitati a mettere in campo azioni che possano favorire per quel giorno un incremento della mobilità ciclabile, come la chiusura al traffico di alcune strade o l'invito a studenti e dipendenti pubblici a passare in bici per i varchi. I Circoli di Legambiente e le Associazioni aderenti alla Fiab supporteranno i Comuni e vigileranno sul corretto svolgimento della sfida. La premiazione delle città vincitrici del Giretto d'Italia si terrà a Ferrara venerdì 25 maggio 2012, in occasione della ''Borsa del Turismo delle 100 città d'Arte d'Italia''. Ai sindaci delle tre città regine della bicicletta andrà in premio una bici in alluminio interamente riciclata messa a disposizione da Sorgenia.

Il Giretto d’Italia vuole dimostrare che nelle città italiane la bicicletta può soddisfare una parte importante della domanda di mobilità urbana. Per questo motivo Legambiente, Fiab e Città in Bici hanno invitato ad aderire solo quei Comuni che in questi ultimi anni hanno realizzato qualche iniziativa per favorire la mobilità ciclistica. L’iniziativa è cioè una sorta di "serie A" delle biciclette, per dimostrare anche agli altri Comuni che spostare tante persone sulle due ruote è possibile.