Guarda anche:
Dal governo ok al decreto. Ma la Lega vota contro
Rifiuti, se Napoli piange Roma non ride
Emergenza rifiuti. L'album fotografico

(In fondo all'articolo tutti i video sull'emergenza rifiuti)

Un comune su sei, in Italia, supera il 60% di raccolta differenziata, ma dalla classifica dei virtuosi mancano le grandi città. Lo comunica Legambiente, che ha premiato a Roma i "Comuni Ricicloni" per il 2011, stilando una classifica che vede in testa il comune di Ponte nelle Alpi, in provincia di Belluno, e complessivamente il Nord-Est come zona d'Italia con i migliori sistemi di gestione dei rifiuti urbani. Sono 1290, riferisce Legambiente, i comuni che "vincono l'appellativo di ricicloni" per aver superato il 60% di raccolta differenziata, mentre sono 731 i comuni che da tre anni compaiono consecutivamente nella classifica dei virtuosi.

Nelle prime 100 posizioni della classifica stilata da Legambiente, ci sono 59 comuni veneti e 33 trentini, mentre sono assenti le grandi città. "Milano è ferma al 35% circa, come 15 anni fa", si legge in un comunicato. "Ma il capoluogo lombardo ha avviato su 200mila abitanti la raccolta dell'umido da cucina per verificare la qualità della raccolta e con il 98% di purezza del materiale, ottiene un ottimo risultato".

Torino fa meglio di Milano, con un 42% di raccolta differenziata che tocca picchi superiori al 60% nei quartieri dove è stato attivato il servizio "porta a porta". Bocciate Roma, "dove la raccolta domiciliare col sistema misto continua a non funzionare", e Napoli, "ancora alle prese con l'emergenza e in attesa dell'estensione del porta a porta - prevista da settembre - messa in campo dalla nuova Giunta".

Le tre regioni più virtuose, invece, sono Veneto - con il 65,6% di amministrazioni virtuose sul totale dei comuni -, Friuli Venezia Giulia (34,2%) e Trentino Alto Adige (28,3%). Al Centro la regione capofila sono le Marche, mentre al Sud la Campania precede la Sardegna.

Tra i capoluoghi segnalati solo due contano più di 100mila abitanti, Salerno e Novara, mentre Pordenone supera Verbania in vetta alla classifica dei capoluoghi "ricicloni".