Oroscopo di Oggi
Oroscopo di oggi
Cambia segno
chiudi X
Oroscopo della settimana
Cambia località
Mattina
pomeriggio
sera
notte
chiudi X
Prossimi giorni

Calcagno e Pollicardo a casa: dolore atroce per la morte dei colleghi

Picchiati e affamati, ci siamo liberati da soli” hanno raccontato i due ex ostaggi.Il sindaco di Sabrata: il rimpatrio delle salme di Salvatore Failla e Fausto Piano dovrebbe avvenire oggi  - FOTO  e VIDEO

Casa  Pollicardo - Foto N.1
©ANSA

Si sono liberati da soli, Gino Pollicardo e Filippo Calcagno, i tecnici rapiti in Libia e tornati in Italia all'alba dopo otto mesi di prigionia. Otto mesi durante i quali, insieme ai due compagni uccisi, Salvatore Failla e Fausto Piano, hanno subito violenze psicologiche e fisiche, sono stati presi a calci e pugni, colpiti con il manico di un fucile e tenuti senza cibo per giorni - E' il racconto che esce dagli ex ostaggi dopo sei ore di audizione di fronte al pm della procura di Roma Sergio Colaiocco

  • Casa  Pollicardo - Foto N.1
    Si sono liberati da soli, Gino Pollicardo e Filippo Calcagno, i tecnici rapiti in Libia e tornati in Italia all'alba dopo otto mesi di prigionia. Otto mesi durante i quali, insieme ai due compagni uccisi, Salvatore Failla e Fausto Piano, hanno subito violenze psicologiche e fisiche, sono stati presi a calci e pugni, colpiti con il manico di un fucile e tenuti senza cibo per giorni - E' il racconto che esce dagli ex ostaggi dopo sei ore di audizione di fronte al pm della procura di Roma Sergio Colaiocco
    ©ANSA
  • Calcagno e Pollicardo a casa: dolore atroce per la morte dei colleghi - Foto N.2
    "Siamo felici di essere a casa, ma provati per la morte dei colleghi" dicono Pollicardo e Calcagno. Il sindaco di Sabrata fa sapere che le salme sono ancora in Libia, ma "è molto probabile che il rimpatrio avvenga oggi" 7 marzo - Tutti i video
  • Calcagno e Pollicardo a casa: dolore atroce per la morte dei colleghi - Foto N.3
    La piccola folla lo ha applaudito davanti al cortile della palazzina rossa dove vive al secondo piano e dove sono appesi striscioni di bentornato. Il tecnico ligure ha potuto riabbracciare anche la sorella Ivana e il papà Antonio, detto Pino, rimasti a casa - L'abbraccio coi familiari
    ©ANSA
  • Calcagno e Pollicardo a casa: dolore atroce per la morte dei colleghi - Foto N.4
    "Non auguro a nessuno quanto abbiamo passato in questi mesi, eravamo in mano a dei criminali non a delle bande armate - ha detto ai cronisti -. Non posso non rivolgere un pensiero ai miei due colleghi che non ci sono più" - VIDEO
  • Villa calcagno - Foto N.5
    Festa anche a Piazza Armerina, dove vive Filippo Calcagno. "Sono molto provato, vi prego di lasciarmi in pace per i prossimi giorni", ha detto Filippo Calcagno "Picchiati e affamati, ci siamo liberati da soli"
    ©ANSA
  • Villa calcagno - Foto N.6
    "Soltanto una volta arrivato in Italia ho saputo della morte di Salvatore Failla e Fausto Piano" ha aggiunto Filippo Calcagno tra le lacrime, ricordando i suoi due colleghi uccisi - "E' un dolore atroce"
    ©ANSA
  • Villa calcagno - Foto N.7
    "Eravamo in mano a dei criminali e non a delle bande armate e ci siamo liberati da soli", affermano i tecnici sequestrati in Libia e tornati finalmente a casa - Il racconto di quasi otto mesi di prigionia
    ©ANSA

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2016 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...