Un uomo di 40 anni, italiano, è stato ucciso a Milano dalla sua convivente con una katana, la spada dei samurai. E' successo in un appartamento di via Filippo Carcano, una zona abbastanza centrale della città. Sul posto sono intervenuti gli uomini del 118, allertati da una telefonata.

 

Secondo la ricostruzione della polizia, la donna, al culmine di un litigio, ha colpito l'uomo con una katana con la lama di quasi 30 centimetri. Il colpo inferto dalla donna (i due convivevano da circa un anno) ha reciso l'arteria femorale rendendo inutile ogni soccorso. 

La donna, trovata ancora all'interno dell'appartamento della coppia, è stata portata in questura per essere identificata e interrogata.