Sono state ritrovate la bimba di 18 mesi e la nonna scomparse ieri a Reggello, in provincia di Firenze. Sono in gravi condizioni, tanto che la bambina in un primo momento è stata data per morta. La piccola è stata trasferita nel reparto di terapia intensiva ell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Le condizioni della bimba, restano "gravissime". La nonna ha riportato un trauma cranico e ferite da caduta da cui potrà guarire, più un forte stato di choc che le impedisce di ricostruire con lucidità l'accaduto. Nonna e nipote sono state rinvenute dai vigili del fuoco in un canalone vicino alla frazione di Cascia.

La donna, 63 anni, e la bambina di 18 mesi (e non 13, come indicato in un primo momento) erano scomparse dal pomeriggio di sabato. L'anziana era uscita di casa nella frazione di Borgo a Cascia, nel comune di Reggello, per portare fuori la bimba col passeggino, senza cellulare, e non ha più fatto ritorno. Un testimone le avrebbe viste intorno alle 18. Le ricerche sono andate avanti per tutta la notte e intorno alle 7 del mattino sono state ritrovate in un canalone in località Ponte di Motrione, a circa 5 chilometri da dov'erano partite. Il luogo del ritrovamento era talmente impervio che sono dovuti intervenire gli elicotteri: per dare indicazioni ai piloti sono stati sparati anche dei fumogeni.