E' stata trovata, abbandonata e bruciata nella campagna trevigiana, l'Audi gialla al centro di una imponente caccia da giorni da parte delle forze dell'ordine. I malviventi che la usavano, probabilmente sentendosi braccati, hanno incendiato la vettura in aperta campagna, vicino a un torrente, tra i comuni di Onè di Fonte ed Asolo. Le fiamme hanno allarmato alcuni cittadini che hanno chiamato i vigili del fuoco. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri  che hanno constatato  che si trattava della vettura rubata a Milano lo scorso dicembre e con la quale tre banditi si sono resi protagonisti di rocambolesche fughe, sul filo dei 260 km/h e in contromano sul passante di Mestre. Dei malviventi, per il momento, non è stata trovata traccia.

Aperti diversi fascicoli - L'ultimo avvistamento dell'Audi era stato proprio lunedì sera nel trevigiano, dove era stata vista sfrecciare a tutta velocità sulla strada che  collega il Terraglio di Treviso con Casale sul Sile (Treviso),  passando quando il semaforo era rosso e poi scomparendo, prima di essere abbandonata. Intanto sull'attività dei banditi sono aperti vari fascicoli da più procure, tra cui quella di Vicenza, di Venezia, di Milano, di Trieste e di Padova, mentre sono in corso accertamenti per chiarire se ad Abano Terme (Padova), il primo episodio riferito all'Audi Gialla, ci sia stato un conflitto a fuoco, cioé se in quel caso i malviventi abbiano usato armi da fuoco.