Col volto coperto sono entrati nella piazzola di un distributore di benzina, hanno immobilizzato il vigilantes, poi sono saliti sulla sua auto e con una folle manovra in retromarcia hanno sfondato la parete della struttura dove si trovava la cassaforte con 40 mila euro.

 

 

E’ successo il 15 gennaio a Giugliano, in Campania, poco dopo le 22. Le telecamere a circuito chiuso hanno filmato la rapina e hanno così reso possibile l’identificazione della banda di criminali che si era dileguata col bottino. Si tratterebbe di quattro ragazzi tra i 23 e i 17 anni. I tre maggiorenni sono in carcere, mentre il minore in un centro di prima accoglienza.