Una settimana all'insegna di nuvole e pioggia. La responsabilità è del ciclone Hooligan che si sta abbattendo su tutta la penisola. Se nel weekend ha portato tantissima pioggia su alcune regioni, lo farà ancora da martedì. A partire dal 24 febbraio, infatti, il ciclone Hooligan richiamerà un'altra perturbazione che formerà un minimo depressionario che dal Nord scenderà verso il Sud portando piogge diffuse dal Triveneto verso le regioni meridionali (LE PREVISIONI).

Cancellato a Palermo volo per Lampedusa -
Il maltempo, infatti, non risparmia la Sicilia, dove le piogge hanno causato disagi ed allagamenti. La perturbazione ha poi avuto ripercussioni sul traffico aereo: cancellato il volo Palermo-Lampedusa. Il collegamento di Alitalia avrebbe dovuto decollare alle 9.30 ed era stato inizialmente ritardato di un'ora nella speranza che si creassero condizioni meteo più favorevoli. Ma il permanere di una forte perturbazione ha infine determinato l'annullamento del volo. Ritardi annunciati sul volo da Pantelleria, che era atteso al "Falcone e Borsellino" alle 10 ma è stato riprogrammato per le 12.20. Di conseguenza, anche il volo da Palermo per Pantelleria delle 10.35 è stato ritardato, alle 12.50.


Frana nel Crotonese, evacuate 32 persone -
E ancora disagi si registrano nel Crotonese, a Petilia Policastro. Il sindaco del comune, Amedeo Nicolazzi, ha infatti emesso due ordinanze di sgombero a causa del grave pericolo che si è venuto a determinare in alcune zone interessate da una frana: sono in tutto 32 le persone evacuate. Non ci sono immobili direttamente coinvolti com'è accaduto il 31 gennaio scorso, ma il fronte dello smottamento è tale da mettere in pericolo alcune palazzine.

Neve sopra i 500 metri - Più asciutto e soleggiato, invece, il Nordovest. L'arrivo dell'ennesima perturbazione sarà accompagnato da aria più fredda in quota che farà scendere la neve fin sopra i 500 metri sulle regioni adriatiche.