Contro il richiesto standard del 90%, nei primi sette giorni d'agosto solo il 46,5% delle valigie imbarcate da Alitalia è stato riconsegnato nei tempi a Fiumicino. Spesso l'attesa è stata di oltre 45 minuti, la qual cosa significa che si è impiegato più tempo per la riconsegna dei bagagli che per effettuare il volo stesso. Tali ritardi sono stati giustamente considerati inaccettabili dall''Enac, che non ha escluso, per metà settembre, la revoca della licenza a due delle società che gestiscono i servizi di terra al Leonardo da Vinci: Alitalia e Flightcare.

Per saperne di più:
Vacanze rovinate: come farsi rimborsare
Trasporto aereo, oltre 4 mln bagagli persi in Europa