Vuole ricominciare a vivere, lontano dalle telecamere e lontano da Erba. Azouz Marzouk è tornato un uomo libero. Ieri mattina infatti ha lasciato il carcere di Vigevano dove ha scontato una pena di 13 mesi per spaccio di droga. Lontano anche dalla famglia Castagna, i parenti di sua moglie, con i quali non ci sono più stati rapporti dopo quella stretta di mano alla lettura della sentenza che condannava Olindo e Rosa Romano all'ergastolo.