La squadra mobile di Reggio Calabria ha arrestato ad Africo Pietro Criaco, di 36 anni, latitante da 11, inserito nella lista dei trenta più pericolosi d'Italia. L'uomo, trovato a casa di alcuni parenti, era ricercato per omicidi e associazione mafiosa. Criaco era già stato fermato dai carabinieri nel 1999 durante un pattugliamento, ma era riuscito a darsi alla fuga sparando tra la folla. Nel giugno del 2000, venne condannato a 19 anni insieme ai capi storici delle famiglie Cordì e Cataldo per associazione mafiosa, omicidio ed estorsione.