Paura ma solo lievi danni per la scossa sismica di magnitudo 5.2 che ha fatto tremare alle 16.25 il Nord Italia. L'epicentro è stato registrato sull'appennino emiliano, tra Parma e Reggio Emilia, ma la scossa è stata avvertita anche in Toscana, Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli. A Milano paura e traffico in tilt. Interrotti per circa mezzora i collegamenti ferroviari tra Milano e Bologna e tra Verona e Bologna. In tarda serata, poco prima delle 23, un'altra scossa, anche questa con epicentro sull'Appennino, di magnitudo 4.8.