Beppino Englaro ha chiesto il silenzio e questo silenzio il governo intende rispettarlo seppur con le dovute precisazioni. A tornare sulla vicenda di Eluana è stata il sottosegretario al Welfare Eugenia Roccella, che ha ribadito la competenza dello Stato in materia, difendendo il provvedimento con cui il ministro Sacconi vieta alle strutture pubbliche e private del servizio sanitario nazionale di interrompere nutrizione e idratazione delle persone in stato vegetativo persistente.