A Napoli prosegue l'inchiesta sugli appalti legati all'imprenditore Romeo che ha travolto anche parte della giunta comunale partenopea. La procura di Roma attende dalla Dda del capoluogo campano il fascicolo 'romano' stralciato dall'indagine Global service, con i nomi dei magistrati e dei presunti contatti politici tenuti dall'imprenditore arrestato che ora è imputato anche a Bari per i reati di turbativa d'asta e rivelazione del segreto d'ufficio.