Due assessori in carica e quattro assessori di precedenti giunte risultano indagati a chiusura di un'indagine sull'uso improprio delle auto blu iniziata nel novembre del 2007. Gli assessori avrebbero usato le auto di servizio per fare shopping, accompagnare amici e parenti, fare viaggi di piacere a Rimini e a Capo Vaticano. Il pm Walter Brunetti ipotizza i reati di abuso e peculato. L'avviso di garanzia per gli assessori comunali Giulio Riccio, che ha la delega alle Politiche sociali e Gennaro Mola, alla Nettezza Urbana, rappresenta la conclusione dell'indagine.