Un'altra perizia sul computer portatile di Alberto. La chiede il legale della famiglia di Chiara. Vuole sapere se il pc che il ragazzo aveva portato con sé a casa della fidanzata la sera in cui chiara fu uccisa, sia stato spento improvvisamente. Un altro particolare non da meno nell'indagine. Questa nuova richiesta arriva a pochi giorni dai risultati di un'altra perizia minuziosa. Prova come sia assolutamente improbabile che una persona con la corporatura di Stasi e le scarpe che l'indagato dice di aver indossato si sia fermata sulla porta della tavernetta senza sporcarsi.