Dopo oltre tre ore si è concluso l'interrogatorio di garanzia dell'ex sindaco di Pescara Luciano D'Alfonso agli arresti domiciliari da lunedì scorso nell'ambito dell'inchiesta per un presunto giro di tangenti nel settore degli appalti pubblici. A conclusione l'ex sindaco è stato fatto passare da un'uscita di servizio per eludere i giornalisti. Ad ascoltare D'Alfonso il pm Gennaro Verrone, titolare dell'inchiesta, e il gip Luca De Minis. A loro l'ex sindaco avrebbe fornito spiegazioni puntuali sui fatti contestati, spiegando di non essere mai entrato nelle questioni tecniche.