E' stato trovato morto il bambino macedone di due anni e mezzo coinvolto nell'incendio scoppiato all'interno del campo nomadi di Borgo Arpinova, a circa 12 chilometri da Foggia. Il corpo carbonizzato era tra i resti della roulotte dove il bimbo viveva con i genitori e altri due fratellini. Secondo le prime indagini, l'incendio, causato forse da un corto circuito, ha completamente distrutto le 23 baracche nel quale viveano alcune centinaia di persone