E' stato sospeso il trasferimento in una clinca a Udine per la rimozione del sondino che da quasi 17 anni alimenta la donna in stato vegetatitivo. Ma la vicenda si fa sempre più intricata. Eluana Englaro morirà a Udine. Lo ha detto l'amministratore delegato della casa di cura "Città di Udine", Claudio Riccobon, struttura che era pronta ad accogliere la donna già ieri sera.