Il maltempo interviene anche sullo sciopero generale indetto per domani dalla Cgil. Vista l'emergenza, il sindacato di Epifani ha infatti deciso di sospendere l'agitazione nelle ferrovie a livello nazionale e, a livello locale, quella dei dipendenti del trasporto pubblico nelle zone più colpite, come Roma e Venezia. La decisione è stata presa dopo la dichiarazione dello stato di calamità naturale. Confermate invece tutte le altre agitazioni a livello nazionale, con 108 manifestazioni previste in tutte Italia che nelle attese del sindacato dovrebbero portare in piazza un milione di persone.