Dopo l'allarme diossina, proseguono in tutta Italia i controlli sulle carni suine e bovine provenienti dall'Irlanda. Le autorità sanitarie però ridimensionano l'allarme e rassicurano i consumatori: le importazioni nel nostro Paese fanno sapere sono minime. E nel frattempo in Irlanda si cercano le cause della contaminazione da diossina. Nel vicino Regno Unito, invece, sono scoppiate le polemiche per la scelta delle autorità di non stilare nessuna lista dei prodotti potenzialmente a rischio.