Tre persone sono morte in montagna vittime di valanghe. A Bobbio Pellice, in provincia di Torino, quattro sci-alpinisti sono stati travolti dalla neve staccatasi a 2.200 metri di quota, tra il rifugio Jervis e il rifugio Granero: due hanno perso la vita, altri due risultano dispersi. Uno sciatore italiano di 31 anni è morto invece sulle Alpi francesi, travolto da una vlanga mentre stava sciando con un gruppo di sette persone nella valle dell'Ubaye.