"In riferimento al problema relativo alle moschee, ai centri islamici e alle attività svolte in questi centri si può immaginare che il ministro dell'Interno, nei casi di urgenza e quando emergono finalità di terrorismo, possa ordinare la sospensione delle attività di organizzazioni, di associazioni, fossero anche delle onlus, di movimenti o gruppi che svolgano o favoriscano attività". Lo ha sottolineatito il ministro dell'Interno Roberto Maroni, in un'informativa alla Camera.