Non ha saputo dare una spiegazione a quanto commesso, l'uomo di 30 anni che ieri sera ha ucciso a colpi di machete i propri genitori in una villetta di Mentana, comune alle porte di Roma. Il presunto responsabile di quella che gli inquirenti definiscono "una vera mattanza" in nottata è stato trasferito in Questura a Roma per essere interrogato, ma non è stato in grado di spiegare cosa lo ha portato ad accanirsi sui corpi dei propri genitori. Gli uomini della squadra mobile hanno trovato il ragazzo accanto ai corpi, con ancora in mano l'arma utilizzata per ucciderli.