La figlia posta video con un iPhone X, ingegnere licenziato da Apple

Apple ha presentato il nuovo iPhone X lo scorso 12 settembre (Getty Images)
3' di lettura

Una ragazza americana gira un filmato nel quale appare il nuovo modello di smartphone. Cupertino risolve il contratto lavorativo con il padre per rivelazione di informazioni sensibili

Il video diventa virale, ma suo padre viene licenziato. Un upload su YouTube costa caro a Brooke Amelia Peterson. Qualche giorno fa la ragazza aveva caricato sul portale un filmato nel quale utilizzava un iPhone X, il nuovo modello di smartphone in arrivo nei negozi il prossimo 3 novembre. Peccato che suo padre fosse un ingegnere di Apple. E Cupertino, secondo quanto racconta la stessa Brooke in un nuovo video, ha deciso di licenziarlo per rivelazione di informazioni sensibili.

Il video diventa virale

Il video, pubblicato dopo la presentazione ufficiale dell'iPhone X, è stato girato ad agosto e mostra la ragazza nel campus di Cupertino con in mano un esemplare del nuovo modello di smartphone. Nel giro di poco tempo il filmato è diventato virale. Blog e siti specializzati lo hanno ripreso e fatto circolare in rete. Peccato che se ne sia accorta anche Apple, datore di lavoro del padre della ragazza. L'uomo era infatti impegnato come ingegnere alla progettazione dei circuiti wireless del nuovo iPhone. Nel video, tra l'altro, appariva lui stesso raccontando che a dicembre sarebbe stato trasferito nel nuovo Apple Park.

Rivelazione di informazioni sensibili

Ma il trasferimento nella nuova sede per lui non arriverà mai perché, secondo quanto racconta sua figlia, è stato licenziato. Nel filmato, infatti, apparivano sullo schermo alcuni codici QR speciali in dotazione solamente ai dipendenti Apple, che per il momento non ha commentato o confermato la notizia. Per pochi secondi si intravedeva l'app Note con alcuni appunti che pare includessero i nomi in codice di prodotti ancora in fase di sviluppo come la fotocamera, Face ID e le nuove Animoji.

Cupertino non ammette leak

Brooke ha rimosso il video da YouTube su richiesta della stessa Apple ma non è stato sufficiente. La ragazza spiega infatti che il padre è stato licenziato per aver violato le regole aziendali previste da Cupertino, sempre molto attenta a evitare leak sui suoi prodotti. Infatti scattare fotografie o girare video all'interno del campus Apple senza autorizzazione è severamente vietato. "Quando si lavora per Apple non importa quanto sia buona una persona. Se si vìola una regola, non c'è alcuna tolleranza", afferma Brooke nel nuovo video, ammettendo comunque l'errore e scusandosi con l'azienda e con il padre. "Non sono arrabbiata con Apple e mio papà si prende la totale responsabilità per la regola che ha infranto".

Il precedente di Microsoft

In attesa di conferme o smentite di Apple a proposito del licenziamento dell'ingegnere, impiegato a Cupertino da quattro anni, si può già dire che non sarebbe la prima volta che si verifica un caso simile. Spesso i giganti del tech hanno preso provvedimenti del genere. In passato un impiegato di Microsoft è stato licenziato dopo che il figlio aveva pubblicato delle fotografie di una Xbox 360 prima della data di uscita. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24