General Motors condurrà i test sulla guida autonoma a New York

Cruise Automation è la sussidiaria di General Motors che si occupa di guida autonoma (Twitter General Motors)
2' di lettura

Le prove su strada avranno luogo in un'area di 8 chilometri quadrati a Manhattan con l'obiettivo di far confrontare i mezzi con situazioni variegate accelerando così lo sviluppo della tecnologia

La società sussidiaria di General Motors dedicata allo sviluppo dei veicoli a guida autonoma, la Cruise Automation, inizierà a testare sulle strade di New York i primi mezzi già dall'anno prossimo: è quanto ha comunicato l'ufficio del Governatore dello Stato di New York.

Autonoma, ma con equipaggio

Le prove su strada delle vetture della Cruise Automation saranno condotte con a bordo un ingegnere al posto di guida, più un'altra persona sul sedile del passeggero. La sperimentazione avverrà in una particolare area di Manahattan delimitata da una sorta di barriera virtuale creata tramite l'utilizzo di un Gps (nota coma geofence). Il vantaggio di testare le auto in un contesto come quello newyorkese è quello di far interagire i mezzi con una pluralità di situazioni, anche poco frequenti. In tal modo, ha spiegato il Ceo di Cruise Automation, Kyle Vogt, i tempi della messa a punto della tecnologia potranno ridursi. Le vetture autonome erano già state messe alla prova in "ambienti complessi" come San Francisco, dando riscontri positivi, secondo la Ceo di General Motors Mary Barra.

I test

Quello di General Motors sarà il primo test di veicoli a guida autonoma mai effettuato fra le strade di New York. L'area preposta per le prove avrà una dimensione di circa 8 chilometri quadrati. "I veicoli autonomi hanno il potenziale per far risparmiare tempo e salvare vite e siamo orgogliosi di lavorare con General Motors e Cruise sul futuro di questa nuova tecnologia", ha dichiarato al riguardo il Governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24