20 anni di Tamagotchi, negli Usa torna l'ovetto animato

20 anni di Tamagotchi: torna l'ovetto animato (Getty Images)
2' di lettura

Una versione moderna del gioco divenuto famoso negli anni Novanta sta per uscire in edizione limitata per festeggiare l'anniversario del suo lancio, qualche mese fa era stato riproposto in Giappone dove è stato creato

Nel 1997 il Tamagotchi faceva il suo debutto negli Stati Uniti, preparandosi a conquistare, da lì a poco e per un paio di anni, tutto il mondo. Il piccolo pulcino virtuale contenuto nell'ovetto stilizzato, compie dunque 20 anni e l'azienda che lo ha creato ha annunciato che il giocattolo tornerà nei negozi a partire dal prossimo 5 novembre. Ma, come agli esordi, dopo essere stato riproposto in Giappone nella scorsa primavera, adesso sarà disponibile negli Stati Uniti.

Come sarà il Tamagotchi 20th anniversary

Bandai Namco America ha annunciato che il Tamagotchi edizione anniversario avrà le sei colorazioni del modello originale. Le caratteristiche hardware dell'ovetto varieranno leggermente in peso e dimensioni: infatti, come riporta Rolling Stone, sarà più piccolo dell'originale. Inoltre, l'azienda ha anche annunciato che, per riprodurre fedelmente l'esperienza vissuta dagli adolescenti degli anni Novanta, il Tamagotchi anniversario verrà venduto nella stessa confezione del 1997, diversa solo per la presenza di un logo dedicato all'anniversario. Il nuovo Tamagotchi sarà disponibile online e in alcuni negozi americani. Il suo costo non è ancora certo: secondo Nme il prezzo consigliato dall'azienda sarebbe di 9,99 dollari, ma Rolling Stone riporta come prezzo di prenotazione e vendita 15 dollari.

Come funziona

Per il resto il gioco rimarrà uguale all'originale. Ci sarà ancora un piccolo animaletto virtuale di cui prendersi cura dopo la sua uscita dall'uovo. Grazie ai tre tasti presenti sul dispositivo si potrà nutrire il cucciolo, pulirlo e coccolarlo. Grazie alla catenella attaccata all'ovetto, il Tamagotchi ha le dimensioni adatte per essere scambiato per un portachiavi che non attiri troppo l'attenzione. Ma l'animaletto virtuale sa come richiedere cure: basta un bip. Appena uscito dall'uovo, l'animaletto sarà informe, come un piccolo Pac-Man, fino a che - nutrendolo e accudendolo - lo si vedrà crescere e trasformarsi in un cucciolo dalle sembianze più chiare. Se i bip verranno ignorati a lungo, l'animaletto - anche se virtualmente - morirà. Dalla sua uscita, 20 anni fa, sono stati venduti 82 milioni esemplari di Tamagotchi in tutto il mondo. Mentre negli altri Paesi del mondo il gadget è stato ritirato dal commercio, ciò non è mai successo in Giappone.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24