Chi era Clare Hollingworth, protagonista del doodle di Google

Dopo la pensione, nel 1981, Clare Hollingworth si ritirò a vivere a Hong Kong (Getty Images)
3' di lettura

La giornalista che annunciò al mondo l'invasione della Polonia e l'inizio della Seconda Guerra Mondiale è morta all'età di 105 anni. Era nata il 10 ottobre 1911

Giornalista, reporter di guerra, scrittrice britannica, fu colei che per prima annunciò al mondo l'inizio della guerra. E' a lei, a Clare Hollingworth, che  il motore di ricerca Google ha deciso di dedicarle il suo doodle.

Corrispondente di guerra

Nata a Knighton il 10 ottobre 1911 e scomparsa a gennaio 2017, all'età di 105 anni, fu la prima a segnalare la concentrazione di forze militari tedesche al confine con la Polonia, alla fine dell'agosto 1939, fornendo al "Daily Telegraph", per cui scriveva, anche quello che è stato definito lo "scoop del secolo" sull'imminente scoppio della Seconda guerra mondiale. E fu sempre lei, il primo settembre di quell'anno (dopo che nei giorni precedenti aveva attraversato avventurosamente il confine tedesco), ad annunciare alla sua redazione e al mondo intero l'inizio del conflitto vedendo gli aerei nazisti alzarsi in volo.  

Morta a 105 anni  

Scomparsa a Hong Kong nel gennaio 2017 all'età di 105 anni, nella sua vita Clare Hollingworth scrisse per altre grandi testate, dal "Guardian" (di cui fu la prima reporter donna) all'"Economist", seguendo anche la guerra del Vietnam. La sua vita, fatta di grande passione per la storia e per il suo lavoro, è narrata nell'autobiografia "Front Line". "Non ero coraggiosa – raccontò – non ero ingenua. Ero consapevole dei pericoli, ma pensavo che fosse una cosa buona da fare, essere testimone in prima persona e vedere".

Sempre in prima linea

Il 29 agosto 1939 il "Telegraph" scriveva: "Mille carri armati ammassati al confine con la Polonia. Dieci divisioni sono pronte per colpire”. Di lì a tre giorni la Germania avrebbe invaso lo Stato polacco. L'articolo non era firmato, ma a scriverlo era stata proprio Hollingworth, che a 27 anni era stata appena assunta dal giornale ed era finita in Polonia – come scrive la rivista "Focus" - per raccontare l'emergenza umanitaria dei profughi del Sudetenland, l’area della Repubblica Ceca annessa dalla Germania, e per aiutare gli ebrei a fuggire dai nazisti. Clare seguì poi gli Alleati durante tutta la Guerra, sempre in prima linea.

Da Israele al Vietnam

Finito il conflitto, da giornalista Hollingworth seguì altri momenti storici, tra cui il processo che portò alla nascita dello Stato di Israele. A Beirut, nel 1963, arrivò un altro scoop: la giornalista smascherò Kim Philby, ex agente dei servizi segreti inglesi, che in realtà era una spia del Kgb, il servizio di intelligence sovietico. Negli anni Settanta, poi, Clare Hollingworth si spostò in Vietnam per seguire le fasi del conflitto, nel 1981 la meritata pensione e il ritiro a Hong Kong.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Tag

le ultime notizie di skytg24