Il Samsung Galaxy Note 8 sarà presentato il 23 agosto

Il Galaxy Note 7, lanciato lo scorso agosto e ritirato per problemi alla batteria (Getty Images)
3' di lettura

Il successore del phablet ritirato dal mercato sarà presentato a New York. Dovrebbe avere un display da 6,3 pollici e una batteria con potenza inferiore rispetto al 7

Ci sono un luogo, una data e un'ora: New York, 23 agosto ore 11 (le 17 italiane). In quest'occasione, Samsung presenterà il Galaxy Note 8. Il gruppo sudcoreano ha inviato l'invito alla stampa, dando il via ufficiale al conto alla rovescia. Come da tradizione, si parla di un evento e non viene indicato esplicitamente il nome del dispositivo, tuttavia ci sono pochi dubbi a riguardo: protagonista dell'appuntamento sarà il phablet del colosso asiatico. Anche perché lo slogan ("Do bigger things") parla di "cose più grandi" e sull'invito compare un pennino, marchio di fabbrica dei Note.

Come sarà il Galaxy Note 8

Non sarà una presentazione come le altre. Perché nell'occasione verrà presentato il successore del Note 7, il dispositivo che Samsung ha dovuto ritirare a causa dei problemi alla batteria. Un intoppo che ha rischiato di condizionare il bilancio del gruppo e che ha ridisegnato il calendario delle nuove uscite. Nonostante la presentazione di un altro prodotto - il Galaxy S8 - infatti, solo ad agosto tornerà sul mercato il marchio "Note". Come sarà? Le indiscrezioni, in questi mesi, si sono sprecate: il design non dovrebbe discostarsi troppo dall'S8+, cioè la versione extralarge dello smartphone del gruppo sudcoreano. Anche le dimensioni dovrebbero essere simili: display da 6,3 pollici con un rapporto 18,5:9 (l'S8+ si ferma invece a 6,2). Il prodotto dovrebbe montare un processore Snapdragon 835 ed avere 6GB di RAM. Una delle novità potrebbe essere rappresentata da una doppia fotocamera posteriore da 12 megapixel, che si andrebbe ad aggiungere a un miglioramento di quella frontale. Diversi rumors parlano anche di una versione evoluta della S-Pen, cioè il pennino incorporato per gestire lo schermo. Capitolo batteria, molto delicato visti i trascorsi del Note 7: sul nuovo dispositivo dovrebbe essere da 3300 mAh, cioè con una potenza inferiore rispetto al predecessore (3500 mAh). Almeno per questa volta, Samsung parrebbe preferire la cautela.

Le mosse di Samsung

Prudenza confermata anche sul lancio. Rispetto allo scorso anno, quando il Note 7 venne presentato il 2 agosto, Samsung si prende qualche giorno in più. Una decisione in linea con il calendario recente: il Galaxy S8 ha dovuto attendere la fine di marzo, mentre di solito esordiva a febbraio, durante il Mobile World Congress. Nel frattempo, la casa coreana ha compiuto un paio di mosse-tampone, nel tentativo di recuperare parte dei costi del ritiro. In Corea sono arrivati gli FE, versione ricondizionata del Note 7. Inoltre dai dispositivi fuori commercio sono state recuperate 157 tonnellate di metalli (oro incluso), che verranno riutilizzate. Dopo aver assorbito a livello finanziario (grazie all'S7 e alle performance dei semiconduttori) la mancanza di un dispositivo e i danni di immagine, il Note 8 sarà decisivo per lasciarsi alle spalle il flop del 2016.  

Leggi tutto
Prossimo articolo