Realtà aumentata, Blippar trasforma il volto in "bacheca" digitale

Un'immagine ufficiale del lancio della funzione Halo di Blippar (Blippar)
2' di lettura

A metà tra un social network ed una semplice applicazione, la startup inglese ha introdotto una nuova funzione che permette di effettuare una scansione della propria faccia, trasformandola in una sorta di "carta d'identità" digitale a disposizione degli altri utenti

La startup Blippar, attiva nel campo della realtà aumentata e sviluppatrice di una app per il riconoscimento e la ricerca di informazioni sull'ambiente che circonda l'utente, ha aggiunto una nuova funzione di riconoscimento facciale. Grazie ad Halos, questo il nome, sarà possibile scansionare il proprio volto e inserirlo nel database di Blippar corredato da una serie di informazioni come la squadra di calcio preferita o il proprio profilo Facebook.

Una "bacheca facciale"

Dal punto di vista grafico, la lista di informazioni disponibili in seguito al riconoscimento facciale vengono visualizzate, in realtà aumentata, come un'aureola di icone interattive che cingono il viso scansionato dallo smartphone; da qui il nome "Halo" (aureola, in inglese). Una volta entrati nella banca dati di Blippar, gli utenti della app per smartphone potranno scansionare la faccia in questione e visualizzare le icone come in un rapido identikit. Halos "è un modo unico di esprimere te stesso", ha detto a The Verge il ceo di Blippar, Ambarish Mitra, "la tua faccia diventa come una bacheca: riconosciamo gli esseri umani attraverso i loro volti e questo [strumento] è come una manifestazione digitale dell'individuo". Blippar afferma che l'efficienza del suo sistema di riconoscimento ha un margine di precisione superiore al 99,6%.

L'utilità dello strumento

L'intuizione di Blippar sembra sia stata quella di riprendere il modello d'utilizzo dei social network, già divenuti vetrine autogestite della propria personalità, e di adattarlo al mondo della realtà aumentata. "Le aureole danno la libertà di esprimere il vostro io interiore con il mondo in un modo unico", afferma un post della società, "scegliere di celebrare le cose che ami, far sapere al mondo come ti senti, condividere il tuo brano del momento". Ma sempre mantenendo un "controllo completo del profilo" in quanto si "può passare da visibile a invisibile in un istante", promette Blippar. Per la versione Beta, appena messa a disposizione su smartphone, sono disponibili funzioni come gallery di foto dell'utente, la visualizzazione dell'ultimo tweet, una riproduzione a scelta da YouTube, una canzone a scelta riproducibile da Spotify.

Leggi tutto
Prossimo articolo