Android, arriva la funzione "uscita di emergenza" contro i malware

Android prevede una procedura di emergenza contro le app infette (Getty Images)
2' di lettura

Una delle prossime versioni del sistema operativo mobile potrebbe avere un tasto che consente, in modo immediato, di uscire da app e pagine sospette

Capita spesso: app scaricate a cuor leggero, un click di troppo ed ecco che lo smartphone si espone all'attacco di malware. Android potrebbe però presto proporre una soluzione: un pulsante di emergenza. Cioè una via d'uscita, da usare nei casi in cui l'utente si renda conto di aver messo piede dove non avrebbe dovuto. Prima che sia troppo tardi.

Come funziona l'uscita di emergenza

La procedura di emergenza, secondo alcuni siti specializzati, dovrebbe arrivare con l'aggiornamento 7.1. Per attivarla basta fare quello che molti utenti presi dal panico fanno quando il display si popola di messaggi allarmanti: cliccare ripetutamente sul tasto "indietro". Spesso non basta, perché si resta bloccati. Ecco allora la soluzione: con quattro tap in rapida successione, Android esce da tutte le app attive in quel momento. Un po' come un pilota che attiva il seggiolino eiettabile prima che l'aereo si schianti.

La vulnerabilità delle app

Il tema della cibersecurity è sempre più centrale. E il fatto che Android proponga questa soluzione è un'ulteriore conferma. Spesso sono gli utenti a esporsi, con pratiche poco giudiziose e password troppo semplici. I proprietari dei grandi sistemi operativi consigliano di scaricare solo app presenti negli store ufficiali. Tra gli effetti collaterali c'è la diffusione di infezioni come CopyCat, capace di intaccare 14 milioni di dispositivi Android. Ma non è sempre l'imperizia la causa degli attacchi. Di tanto in tanto, si viene a sapere di applicazioni vulnerabili disponibili anche su Google Play e App Store. Diversi studi confermano che sono proprio le app a rappresentare la porta attraverso cui i malware si intrufolano tra i nostri dati. L'uscita di emergenza non sarà la soluzione per colmare tutte le falle, ma è un'arma (di difesa) in più nelle mani degli utenti.   

Leggi tutto
Prossimo articolo