Algeria, crea falso profilo Facebook del premier: arrestato un uomo

Abdelmadjid Tebboune (Getty Images)
1' di lettura

L'ufficio del primo ministro ha comunicato la notizia, smentendo in una nota le informazioni diffuse dall'account e riprese dai media

Un uomo è stato arrestato in Algeria per aver creato su Facebook un falso profilo del primo ministro del Paese, Abdelmadjid Tebboune. Lo ha riferito ai media l'ufficio stampa dello stesso premier.

Il profilo falso

Il creatore del profilo 'fake', la cui identità non è stata rivelata, è stato "arrestato dai servizi di sicurezza che hanno anche ordinato un'inchiesta", si legge nel comunicato stampa diffuso dall’entourage del primo ministro. L'arresto segue la "pubblicazione di informazioni false prodotte e diffuse attraverso un account Facebook, usurpando l'identità del primo ministro". La nota smentisce formalmente anche le informazioni pubblicate da tale profilo e trasmesse in buona fede dai media. Il creatore del profilo fake avrebbe infatti pubblicato notizie inventate su attività ufficiali, parlando di riunioni immaginarie o di convocazioni inesistenti.

 

Solo un profilo Twitter per il premier

"Abdelmadjid Tebboune non possiede profili su tale social network, e la creazione di una pagina personale su Facebook non è all’ordine del giorno", spiega il comunicato stampa. Il responsabile della comunicazione dell’ufficio del Primo ministro, Ahmed Madani, ha invece confermato la reale esistenza di un profilo twitter del premier: aperto lo scorso giugno, conta soltanto due tweet e meno di 300 follower.

Leggi tutto
Prossimo articolo