Whatsapp, blackout globale di diverse ore. E Facebook si scusa

Foto d'archivio
2' di lettura

In Italia la app di messaggistica è andata offline dalle 22,30 e solo intorno alle due di notte ha ripreso a funzionare. Problemi si sono registrati anche nel resto d'Europa, negli Stati Uniti, in Canada, in Brasile e in India. Zuckerberg si scusa ma non dà spiegazioni 

Scuse quasi immediate, ma senza alcuna spiegazione. "Stiamo lavorando per tornare on line" scriveva Mark Zuckerberg su Facebook verso le 23 (ora italiana) dopo il blackout di WhatsApp che per qualche ora ha ammutolito le chat di mezzo mondo.

Nel nostro Paese, la app di messaggistica è andata offline dalle 22,30 e solo intorno alle due di notte ha ripreso a funzionare, ma problemi si sono registrati anche nel resto d'Europa, negli Stati Uniti, in Canada, in Brasile e in India.

#whatsappdown 

Su Twitter ha subito spopolato l'hashtag #whatsappdown con il racconto dei vani tentativi di spegnere e riaccendere più volte lo smartphone o di scaricare e reinstallare l'app. In molti hanno criticato la scarsa attività di Whatsapp sui social media. Proprio su Twitter, l'account che dovrebbe fornire informazioni sullo status della app di messaggistica non viene aggiornato da tre anni, ovvero da quando fu concordata la vendita a Facebook per 22 milioni di dollari.

L'ultimo tweet sull'account principale risale ad agosto. Persino la pagina Facebook della app è poco aggiornata e non a fornito informazioni sul 'blackout'. Mancano ancora riscontri completi per capire quale sia stata l'origine del malfunzionamento.

Facebook e WhatsApp

Il blocco è arrivato nel giorno della trimestrale di Facebook che ha riportato un bilancio in forte crescita. Il social network aveva acquisito WhatsApp nel 2014, per 19 miliardi di dollari, e, recentemente, l’ha potenziato con il servizio video di WhatsApp Status.

Leggi tutto