Facebook lancia negli Usa i pagamenti sui gruppi di Messenger

Per il momento, la nuova funzione sarà lanciata solo sul mercato statunitense (Getty Images)
2' di lettura

La società di Mark Zuckerberg ha annunciato che sarà possibile scambiare denaro tra utenti anche all’interno delle chat condivise. L’obiettivo è rendere più facili le collette per esempio per un regalo da fare in comune o per un viaggio 

Su Messenger arrivano i pagamenti di gruppo. Ad annunciarlo è stata la stessa Facebook sul suo blog, dove ha specificato che, per il momento, la nuova funzione sarà lanciata solo sul mercato statunitense. In questo modo, secondo la società di Menlo Park, sarà possibile inviare o ricevere denaro all'interno dei gruppi per raccogliere soldi, ad esempio, per un regalo condiviso o per finanziare un viaggio insieme. “È gratuito, semplice, veloce e sicuro” ha scritto sul blog Partha Sundaram, Product manager per i pagamenti dei consumatori di Facebook, spiegando la nuova funzionalità di Messenger.

 

 

Come funziona

Per scambiarsi il denaro, possibilità che sul software di messaggistica istantanea era disponibile già da due anni ma solo tra due utenti e non nei gruppi, sarà sufficiente selezionare il simbolo del dollaro ($) e la cifra richiesta per inviare ai componenti del gruppo un messaggio in cui viene spiegato il motivo della colletta. Gli appartenenti al gruppo potranno versare la loro quota inviando un messaggio alla sola persona che si è fatta carico della raccolta. Inoltre, per evitare incomprensioni, Facebook ha dotato la nuova funzionalità anche di un monitoraggio in tempo reale che informerà i componenti del gruppo su chi ha già versato la propria quota e chi invece non l’ha ancora fatto.

 

Il business dei pagamenti

La novità annunciata da Facebook è già disponibile per gli utenti Android e per chi accede da computer, e a breve sarà disponibile anche sulle altre piattaforme. Per il momento, secondo il sito specializzato Techcrunch, la società di Mark Zuckerberg ha deciso di aggiungere questa funzionalità a Messenger per renderlo più utile, e quindi, più competitivo nel confronto con i rivali. Ma nel prossimo futuro, per il sito statunitense, la possibilità di pagare dei servizi, come usufruire dell’e-commerce, direttamente all’interno dell’applicazione di messaggistica potrebbe diventare un business su cui a Menlo Park puntaranno con decisione.

Leggi tutto