LG presenta G6, lo smartphone con schermo da Oscar

Il G6, ultimo smartphone di LG (foto: LG)
1' di lettura

Al Mobile World Congress di Barcellona la casa sudcoreana svela il nuovo dispositivo. E’ il primo al mondo con Dolby Vision e formato 18:9. Può vantare un'immagine estremamente vivida e un taglio cinematografico

LG inaugura il “presentation day”, la giornata che precede l'avvio ufficiale del Mobile World Congress. Il gruppo coreano ha portato sul palco di Barcellona il suo G6. Il suo smartphone di punta cerca di sfondare basando il proprio successo sulla grafica (LE FOTO). Il display e la resa delle immagini sono stati al centro della conferenza. Il ceo del gruppo prima e il presidente della divisione mobile poi hanno rivelato che l'obiettivo dello sviluppo è sempre stato creare un dispositivo “con display il più grande possibile ma che potesse essere maneggiato facilmente con una sola mano”. Il risultato è un design elegante, con uno schermo da 5,7 pollici e bordi ridotti al minimo. Risultato: le dimensioni (148,9 x 71,9 x 7,9 millimetri e 163 grammi) restano contenute senza sacrificare le dimensioni del display.

LE FOTO

 

 

Questione di immagine - La conferma che LG G6 punti molto sull'impatto visivo arriva con un'altra caratteristica: lo smartphone è il primo al mondo con Dolby Vision e formato 18:9. Significa un'immagine estremamente vivida e un taglio cinematografico. Non a caso, per commentare la scelta, LG ha chiamato sul palco Vittorio Storaro, direttore della fotografia italiano Oscar per Apocalypse Now, Reds e L'ultimo imperatore. Secondo Storaro “il 18:9 sarà lo standard dei contenuti visivi del futuro”.

Anche la fotocamera segna un progresso rispetto alle versioni precedenti: frontale da 5 megapixel e un doppio obiettivo posteriore, uno dei quali con un grandangolo da 125 gradi. Sono entrambi da 13 megapixel (mentre nel G5 il grandangolo era meno performante).

 

 

Software – Il G6 monta il sistema operativo Android 7.0 Nougat, processore Qualcomm Snapdragon 821, 4GB di RAM. Ha 32 o 64GB di memoria interna. LG fa la scelta di conservare la possibilità di espanderla con una microSD. Batteria da 3.300 mAh, questa volta fissa e non removibile. Sull'affidabilità delle batterie, LG ha speso parole importanti, affermando di aver sostenuto test approfonditi e strutturato il design per garantire la massima sicurezza. Frasi rivolte al connazionale Samsung. Si tratta di un potenziale plus ma anche di un rischio: LG sulle batterie ci sta mettendo la faccia e un qualsiasi intoppo sarebbe quindi doppiamente pericoloso.

 

Altre caratteristiche – L'LG G6 sarà disponibile in tre colori: nero, bianco e ghiaccio. Ha scocca in metallo e vetro ed è resistente ad acqua e polvere. Non rinuncia al jack audio da 3,5 millimetri e all'ormai consueto lettore di impronte digitali. La voglia di far sperimentare agli utenti le performance visive dello smartphone ha spinto LG a una piccola promozione: i clienti riceveranno crediti gratuiti per sei mobile game, tra i quali Temple Run 2.

Il lancio partirà dalla Corea del Sud il 9 marzo. Mentre per gli altri mercati bisognerà aspettare la prima settimana di aprile. Inconsueta e discutibile è stata la mossa di non svelare il prezzo ufficiale. Che dovrebbe comunque essere in linea con i concorrenti nel mercato di fascia alta.

Leggi tutto