LinkedIn cambia veste e lancia nuove funzioni di chat

LinkedIn è stato acquisito da Microsoft per 26 miliardi di dollari (Getty Images)
1' di lettura

Sul sito ci saranno messaggistica istantanea, suggerimenti per il miglioramento del profilo e un news feed più ricco e "smart". Si tratta del rinnovamento più radicale dalla nascita del social network

LinkedIn, il principale social network professionale dove è possibile anche cercare e offrire lavoro, ha annunciato il cambiamento più significativo dai tempi della sua fondazione, nel 2003. Nelle prossime settimane, ha comunicato la società acquisita ufficialmente da Microsoft lo scorso dicembre, il social presenterà nuova interfaccia grafica e nuove funzioni. Il sito sarà più simile all'app, con un'interfaccia più snella e una navigazione organizzata in sette aree principali. Potenziate anche le funzioni di ricerca.

 

Arriva la chat – Sulla scia di Facebook, il nuovo LinkedIn introdurrà la funzione per la messaggistica istantanea. Nel video di presentazione (in basso) viene simulato un classico esempio di “utilizzo professionale” di questo strumento: si contatta un profilo e si può iniziare a scambiare messaggi sulle proprie esperienze e aspirazioni lavorative. Non solo.

LinkedIn fornirà anche suggerimenti mirati agli interessi degli utenti: quando si invia una candidatura a una società, ad esempio, il social network inviterà a chattare con un collegamento comune fra quelli già inseriti in tale realtà lavorativa.

 

 

 

Come scorrono i contenuti – L'home page nella quale già ora scorrono i contenuti condivisi dai propri collegamenti saranno gestiti da un algoritmo e da un team fisico per dare più visibilità ai contenuti che potrebbero essere più interessanti in base gli interessi degli utenti. 

 

Suggerimenti per il profilo – La nuova interfaccia del social network promette di essere più intuitiva e facile da usare. Non capita di rado di imbattersi in profili “poveri” o organizzati in modo poco efficace: LinkedIn, dunque, verrà incontro agli utenti aprendo una finestra dedicata al potenziamento della propria vetrina professionale, in modo che diventi un biglietto da visitapiù efficace per i cacciatori di teste online.

A tal proposito verranno introdotti anche nuovi strumenti per analizzare le informazioni di coloro che visitano i profili e i contenuti condivisi, “inclusi la compagnia per cui lavorano, il titolo lavorativo e luogo di residenza”. Non è arrivata nessuna indicazione, invece, riguardo a eventuali novità per le funzioni premium a pagamento.

 

Un grosso investimento – Quello in arrivo in casa LinkedIn è anche il primo grosso cambiamento in vista dopo l'acquisizione da parte di Microsoft: un investimento ultimato lo scorso dicembre per la bellezza di 26 miliardi di dollari.

Si è trattato di uno degli affari più costosi del settore tecnologico, segno che Microsoft crede nel potenziale di espansione di questo social. Basti pensare che al momento dell'annuncio dell'operazione, il prezzo d'acquisto offerto a Microsft per azione superava le quotazioni di mercato di circa il 50%.



Leggi tutto