A volte ritornano: dopo 25 anni ecco il jukebox hi-tech per vinili

Il modello di jukebox dell'azienda americana "Crosley Radio" presentato al Ces 2017 di Las Vegas (foto di crosleyradio.com)
1' di lettura

Presentato al Ces 2017 di Las Vegas dall’azienda americana Crosley. Costa 12 mila dollari e dovrebbero essere messe sul mercato entro maggio 16 unità

Nell’edizione 2017 del Ces, il salone dell’elettronica di consumo che si tiene al Las Vegas in Nevada e che si è chiuso con il record di 175 mila presenze, c’è stato spazio anche per un tocco vintage. L’azienda americana “Crosley Radio”, specializzata nei sistemi di riproduzione audio, ha presentato il suo modello di Jukebox per vinili. Ed è la prima volta in 25 anni. E sarà un prodotto davvero d'elite, prodotto in sole 16 unità entro maggio. Il prezzo di listino sfiora i 12 mila dollari.

 

Un jukebox hi-tech – Il jukebox presentato a Las Vegas dalla “Crosley Radio” può ospitare settanta dischi in formato 45 giri. Considerando anche i lati B, con questo dispositivo si possono ascoltare fino a 140 canzoni. La novità di questo modello, però, è un’altra. Accanto al sistema tradizionale, che prevede l’utilizzo dei classici pulsanti rossi, l’azienda americana specializzata in riproduzione audio ha potenziato il jukebox con un tocco hi-tech. Infatti, le canzoni possono essere selezionate anche a distanza tramite una connessione Bluetooth che consente di scegliere brani non presenti sul vinile, ma che provengono da altre fonti musicali. Il pannello frontale del jukebox targato Crosley è dotato di due altoparlanti, due “tweeter” per la riproduzione di frequenze molto elevate e un “woofer” che invece riproduce le frequenze basse.

 

Un modello raro – La Crosley prevede di lanciare sul mercato appena 16 modelli entro il 2016. Di conseguenza il costo del dispositivo è piuttosto elevato. Il prezzo di listino di questo jukebox hi-tech sfiora i 12 mila dollari. L’azienda americana inoltre, come scrive Mashable, potrebbe mettere a punto un nuovo modello vista la domanda elevata di lettori per i 33 giri e mezzo anziché per i 45 giri.

 

Un mercato in ascesa – Quello dei vinili è un mercato in espansione che sta tornando in auge anche nella cultura popolare come ha riportato la rivista “Fortune” , “vuoi per la bellezza del suono, vuoi per un’ondata di nostalgia”. Secondo i dati della “Entertainment Retailers Association”, l’organizzazione britannica che si occupa dell’industria musicale e dell’industria dei video giochi, il vinile avrebbe conosciuto un importante ritorno sulla scena nel 2016 con un incremento delle vendite, rispetto all’anno precedente, di oltre il 56%, nonostante il fenomeno dello streaming musicale. Nel Regno Unito, durante l’anno appena trascorso, sarebbero stati venduti tre milioni di dischi. I guadagni relativi avrebbero addirittura superato, nel mese di dicembre, quelli della distribuzione digitale.

Leggi tutto