Nokia fa causa ad Apple: "Ha violato 32 nostri brevetti"

Il logo Nokia (Getty Images)
1' di lettura

La società di Cupertino potrebbe essere trascinata in tribunale da quella finlandese. Denunce in Germania e Usa, ma in arrivo anche in altri Paesi

Nokia ha deciso di fare causa ad Apple in Germania e negli Stati Uniti accusandola di aver violato 32 dei suoi brevetti. Il gruppo di Cupertino avrebbe “copiato” dalla società finlandese, pronta a tornare sul mercato degli smartphone nel 2017, diverse soluzioni tecnologiche: dai display all’interfaccia, passando per software, antenne e codici video.

Nokia non ci sta – "Con i nostri investimenti in ricerca e sviluppo – spiega in una nota Ilkka Rahnasto, a capo del business legato ai brevetti di Nokia – abbiamo contribuito a molte tecnologie fondamentali usate nei dispositivi mobili di oggi, inclusi i prodotti Apple. Dopo alcuni anni di trattative per cercare un accordo, ora agiamo per difendere i nostri diritti".

Denunce in Germania e Stati Uniti – Al momento la denuncia è stata depositata in Texas e in tre città tedesche – Monaco, Düsseldorf e Mannheim – ma Nokia starebbe per prendere iniziative simili anche in altri Paesi. Dal 2011, quando venne stipulato un accordo su vari brevetti Nokia, Apple ha sempre rifiutato le successive offerte dell'azienda finlandese di trovare un accordo sulle licenze delle altre invenzioni utilizzate nei prodotti con il logo della mela.

115 miliardi di eruo in Ricerca e sviluppo – Grazie alle acquisizioni degli ultimi anni – NSN nel 2013 e Alcatel-Lucent nel 2016 – Nokia ha allargato il suo portafogli di proprietà intellettuale e, negli ultimi 20 anni, ha investito oltre 115 miliardi di euro in ricerca e sviluppo. "Proprio grazie a questi – spiegano sempre dalla società – le nostre decine di migliaia di brevetti coprono molte tecnologie importanti usate in smartphone, tablet, pc e altri dispositivi simili".

Leggi tutto