XF10, Francesca dei Landlord: "Che emozioni su quel palco!"

Inserire immagine
Francesca Pianini

Chi ne è protagonista non riesce a staccarsene. I Landlord, band romagnola, hanno lasciato il segno nell'edizione di X Factor del 2015: sull'onda lunga di quell'esperienza sono nati due dischi e un neverending tour. Mentre X Factor 10, in onda ogni giovedì alle ore 21.15 su Sky Uno, si avvicina alla finale, Francesca Pianini, frontwoman della band, ci racconta i suoi ricordi e prova a fornire qualche consiglio a chi sta inseguendo un sogno in queste settimane

di Fabrizio Basso
(@BassoFabrizio)


Il dopo X Factor per il Landlord è un viaggio fantastico fatto di due dischi e un tour che non vede l'orizzonte, perché è sempre un giro di boa oltre. Tra le date che hanno fatto della band romagnola una delle più belle realtà degli ultimi anni ci sono lo Sziget Festival di Budapest, uno dei massimi appuntamenti musicali mondiali, l'Home Festival di Treviso e Unaltrofestival di Milano. Nel capoluogo lombardo torneranno, da headliner, mercoledì 30 novembre al Circolo Magnolia, un dei tempi della musica italiana di qualità. Hanno pubblicato Aside e poi Beside...per raccontare cosa può germogliare da X Factor (ogni giovedì alle ore 21.15 su Sky Uno) abbiamo intervistato la frontwoman Francesca Pianini, che Luca Montanari, Gianluca Morelli e Lorenzo Amati costituisce i Landlord.

Francesca tra concerti e la visione di X Factor cosa c'è?
Ho ripreso a studiare. Approfondisco il jazz e il blues al Conservatorio.
Perché?
E' un mio pallino da parecchi anni. La band ha sonorità elettro-pop provare a contaminarle col jazz può ampliare il nostro repertorio. Sono generi che aprono all'improvvisazione.
Intanto continuate a suonare.
Ogni volta che è possibile. Tornare a Milano da headliner, mercoledì 30 novembre al Circolo Magnolia, è per noi motivo di orgoglio. E anche per questo regaleremo una sorpresa al pubblico.
Di che si tratta?
Faremo ascoltare una nuova traccia. Il nostro processo compositivo non si ferma anzi il tour stimola nuove idee. Per altro noi lavoriamo a compartimenti stagni, ognuno porta il suo contributo e il coordinamento è affidato a Gianluca Morelli.


I Landlord

Può anticiparci qualche novità?
In Aside e Beside il germoglio partiva dalla musica, adesso, a istinto, nascono prima le parole.
Vi siete dati dei tempi?
No. Ma vogliamo chiudere i brani subito, vogliamo un po' di sporcizia nel suono.
Ed eccoci a X Factor. Sta guardando?
Eccome. E sono tutti forti.
Li invidia?
Col senno del poi no...ancora adesso mi domando come abbiamo retto tutta quella pressione. Ricordo la fatica alla fine di ogni puntata.
Il ricordo più bello?
Le emozioni che trasmette l'X Factor Arena.
I suoi favoriti di XF10?
Eva mi piace, sento nella sua voce una influenza jazz alla Norah Jones. Poi Roshelle e Gaia.
Tutte donne.
Sono bravissime. Ci aggiungo i Soul System, allora. E a proposito di fanciulle mi piaceva molto il timbro vocale di Silva Fortes.
Avete contatti con chi ha partecipato alla vostra edizione?
Quasi con tutti. X Factor fa nascere amicizie oltreché talento. Ci sentiamo e cerchiamo di vederci.
Un consiglio a chi insegue la vittoria?
Godetevela a prescindere. Non capita tutti i giorni di poter suonare accompagnati dalle coreografie di Luca Tommassini!


 

 

TAG: