Alessandro Borghese, lo chef giramondo ritorna in tv con 4 Ristoranti

Inserire immagine

Di nuovo sulle strade d'Italia alla ricerca della ricetta perfetta ha alle spalle numerosi programmi culinari, da “Cortesie per gli ospiti” che lo ha lanciato a “Junior MasterChef Italia"

È nato a San Francisco, ha lavorato a Londra e Parigi, ma ha sempre l’Italia e la cucina italiana nel cuore: Alessandro Borghese, lo chef conduttore di “4 Ristoranti”, in onda con la terza stagione tutti i martedì su Sky Uno a partire dal 29 novembre alle 21.15, è a suo agio tanto in cucina quanto davanti alle telecamere, come dimostrano i numerosi programmi che lo hanno visto protagonista negli ultimi anni.

Dalle navi da crociera alla carriera internazionale
- Nato a San Francisco, in California, nel 1976 scopre molto presto l’amore per la cucina, visto che già da ragazzo si diverte a cucinare per gli amici quando i suoi genitori non ci sono: una passione ereditata dal papà, napoletano doc che Alessandro osserva spesso spadellare in cucina. La sua vera gavetta sono però le crociere: dopo il diploma si imbarca per tre anni come cuoco da dove torna a terra pronto per cominciare la carriera culinaria,  che lo vede lavorare in successione a Londra, Parigi e New York. Quando finalmente  approda in Italia è già uno chef di successo e dopo altre esperienze a Milano e Roma, apre “AB Il lusso della semplicità”, società specializzata in  banqueting e catering per grandi eventi.

Alessandro Borghese diventa una star della tv - Nel 2004 si rende conto che oltre a essere bravo a cucinare è decisamente tagliato per la televisione. Il debutto è su Real Time con “Cortesie per gli ospiti”, un programma in cui i giudici valutano la serata che due concorrenti offrono e a Borghese tocca giudicare le portate della cena: il programma è così apprezzato che resta in onda per otto stagioni, tutte con lui al comando. Rotto il ghiaccio con la telecamera, conduce “L’Ost” (2005), format culinario in cui trascorre in ogni puntata 24 ore con una cuoca alla ricerca dei sapori della tradizione italiana, e “Cuoco gentiluomo” (2006) in cui si presenta a casa di otto donne dello spettacolo per preparare loro la cena. Dopo altre esperienze televisive a sfondo culinario tra Real Time, La7 e la Rai, arriva la sua definitiva consacrazione: nel 2012 approda su Sky con “Ale contro tutti”, una sfida ai fornelli fra Borghese e una famiglia diversa ogni puntata nella preparazione di un piatto scelto dagli sfidanti. Il risultato a fine stagione? 28 a 12 per il cuoco gentiluomo.

Alessandro Borghese su Sky - Sorridente e carismatico, Alessandro Borghese diventa presto uno degli chef più amati dal pubblico del piccolo schermo. Dal 2014 è giudice di Junior MasterChef Italia, insieme a Bruno Barbieri e Lidia Bastianich (nella terza edizione sostituita da Gennaro Esposito). Neanche il tempo di gustarsi i piatti preparati dai bambini che nel marzo del 2015 è di nuovo in viaggio con la prima edizione di “4 Ristoranti” per sei puntate, seguita, visto il successo, da una seconda stagione  a novembre, ma con 10 puntate. Sempre desideroso di sperimentare, Borghese si  mette alla prova quindi con “Kitchen Sound”, un’originale avventura gastronomica che abbina cibo e musica: 200 ricette raccontate in 40 secondi a ritmo di rap e con un montaggio incalzante. Nel 2016 lo ritroviamo alla guida di 4 Ristoranti con un lungo viaggio che parte dall'Emilia e che lo porterà fino a Londra sempre alla ricerca delle peculiarità della cucina italiana.
 

Vai allo speciale 4 Ristoranti

TAG: