Eva: "X Factor mi ha insegnato a credere in me stessa". E ora il disco

Inserire immagine
Eva Pevarello

Eva Pevarello , grande rivelazione di X Factor 10 , sta ultimando il suo disco. In questa intervista ci anticipa le linee guide dell'album e ci racconta quanto il talent di Sky Uno sia stato importante per lei

(@BassoFabrizio)

Ci siamo quasi. L'album di Eva Pevarello, grande protagonista di X Factor 2016, la decima edizione del talent musicale di Sky Uno, è in fase di lavorazione. La abbiamo incontrata per condividere con lei questo periodo di grande lavoro e grandi soddisfazioni.

Eva come va?
Sto preparando l’album, è il primo e dunque è importantissimo.
Cosa ci può anticipare?
Voglio qualcosa che mi rappresenti davvero con brani scritto da me, come Un’altra Corsa proposta ai provini di X Factor. Ci saranno anche brani fatti in collaborazione con altri artisti.
Ci parli di lei.
Sono una Eva più matura, più alternativa e più coraggiosa. Il mio album si staccherà da quello che è stato il brano sanremese Cosa ti salverà, che è una ballatona. Una canzone anche se scritta da altri deve rappresentarmi.
Quindi ci aspettiamo un lavoro molto intimo.
Con l'album ci sposteremo, sarà biografico, da psicanalisi, faccio riflessioni su me stessa. Mi piace raccontarmi.
Cosa è per lei il coraggio in musica?
Proporre nel panorama italiano qualcosa di diverso, non necessarimente pop.
Lei è coraggiosa?
Mi sento molto libera, un cane sciolto. Ci si evolve, si cambia, si cresce…non ci si deve fermare a un genere solo.
Cosa ricorda di X Factor?
E' stato la svolta, prima ho attraversato momenti bui, anche sotto l’aspetto della musica: X Factor mi ha permesso di credera in me stessa.
Sappiamo che è in contatto con Manuel Agnelli.
Eccome, ci vediamo, ci sentiamo. Nel disco sarà il super visore.
Cosa ascolta?
Michael Kiwanuka mi piace molto, il suo uno dei migliori dischi degli ultimi tempi. Poi ascolto tanto Carmen Consoli. E anche Ghemon.
Un bel duetto live?
Direi con Manuel Agnelli!