Top Gear Italia, intrattenimento a tutta la velocità

Inserire immagine

Guido Meda, Joe Bastianich e Davide Valsecchi sono pronti alla guida della prima edizione italiana del programma più visto nel mondo. Da martedì 22 marzo in prima visione assoluta e in esclusiva su Sky Uno HD

Il format che trasforma il mondo dei motori in puro intrattenimento è in arrivo in esclusiva assoluta su Sky Uno da martedì 22 marzo. Sulla scia di un successo planetario, l’edizione italiana di Top Gear, il programma cult sul mondo dei motori, promette emozioni ad alto contenuto adrenalinico. Prodotta da BBC, la versione originale britannica è distribuita in 212 paesi nel mondo e ha un’audience globale di circa 350 milioni di spettatori, numeri che hanno fatto conquistare a Top Gear il Guinness World Record come programma factual più visto al mondo.

 

Una popolarità che si traduce anche sul Web con oltre un miliardo di visualizzazioni mensili per clip sul canale ufficiale You Tube. Negli ultimi anni, oltre al format originale sono stati realizzati adattamenti in USA, Australia e Francia. Nel Paese che ha dato i natali a Ferrari, Lamborghini, Maserati e visto creare tanti prestigiosi brand legati al mondo delle auto, Top Gear non poteva mancare. L’adattamento italiano, prodotto da Toro Media, non tradirà lo stile ironico e dissacrante del format. La conduzione è affidata a tre personalità del mondo dell’intrattenimento e dei motori, che rappresentano perfettamente quel mix di competenza tecnica, passione, goliardia che ha portato il programma a conquistare un pubblico vasto ed eterogeneo, non solo di appassionati di motori.

 

Alla guida di Top Gear Italia troviamo infatti: Guido Meda – a capo della direzione Motori e vice direttore di Sky Sport – Joe Bastianich - guru della ristorazione da sempre appassionato di motori a due e quattro ruote – e il giovane Davide Valsecchi, pilota automobilistico italiano, vincitore del GP2 series nel 2012 e commentatore tecnico di Sky Sport.


La versione italiana manterrà sia l’ambientazione - uno studio con annessa una pista - che alcune delle prove e delle rubriche della versione originale, che ha visto per 13 anni alla guida Jeremy Clarkson (noto ai più come Jezza), Richard Hammond (Hamster) e James May (Captain Slow). Ci sarà anche Stig, il test driver dall’identità segreta.


 

TAG: